Chi Siamo

Il Gruppo

 

Atlantia è dal maggio 2007 la nuova denominazione sociale di Autostrade S.p.A.. Atlantia, holding di partecipazioni e strategie di portafoglio nel settore delle infrastrutture e delle rete per la mobilità e la comunicazione, controlla il 100% del capitale di Autostrade per l'Italia, la maggiore concessionaria di costruzioni e gestione di autostrade a pedaggio in Italia, che insieme alle sue concessionarie controllate si posiziona ai primi posti in Europa.

Ogni giorno oltre quattro milioni di viaggiatori utilizzano la rete di Autostrade per l’Italia e delle concessionarie controllate, generando un traffico totale annuo per il 2011 equivalente a oltre 52 miliardi di km.

Quotata in Borsa, con una capitalizzazione di oltre 8 miliardi di euro, Atlantia è una delle principali società italiane con un fatturato 2011 di 3.976 milioni di euro, un Ebitda di 2.385 milioni di euro e un cash flow operativo di 1.692 milioni di euro.

 

Storia

Nel 1950, per iniziativa dell'IRI (Istituto per la Ricostruzione Industriale), nasce la Società Autostrade Concessioni e Costruzioni S.p.a.. Nel 1956 viene firmata la Convenzione tra ANAS e Autostrade, in base alla quale quest'ultima si impegna a co-finanziare, costruire e gestire l'Autostrada del Sole tra Milano e Napoli, poi inaugurata nel 1964.

 

L'attività prosegue nel tempo portando alla costituzione nel 1982 del Gruppo Autostrade, con oltre 3 mila km di rete, gestisce il 52% del sistema autostradale italiano, rappresenta il 17% di quella europea a pagamento e serve 15 regioni e 60 province italiane.

 

Nel 1999 la Società Autostrade è stata privatizzata. All'IRI, azionista di riferimento dalla nascita della Società, è subentrato un nucleo stabile di azionisti costituito da una cordata raggruppante Edizione Holding, ora Sintonia (gruppo Benetton), Acesa (ora Abertis), Fondazione CRT, UniCredito e Assicurazioni Generali, per il tramite della società Schemaventotto che oggi detiene il 50,1% del capitale. Il restante 49,9% è quotato in borsa.

 

Nel corso del 2003, da un nuovo assetto organizzativo volto a separare le attività in concessione dalle attività non autostradali, nasce Autostrade per l'Italia Spa, controllata al 100% da Autostrade Spa.

 

Nel 2007 nell'ambito di un progetto di riorganizzazione volto a ridefinire più nettamente il ruolo e la missione di Autostrade S.p.A. e di Autostrade per l'Italia S.p.A., Autostrade S.p.A. assume il nuovo nome "Atlantia" e il ruolo di holding di partecipazioni specializzata in infrastrutture, mantenendo il pieno controllo della subholding Autostrade per l'Italia, capogruppo operativa nel campo delle infrastrutture in concessione.

 

Il nuovo nome Atlantia, che si rifà al mito di Atlante, colui che secondo la mitologia greca era stato comandato da Zeus a sorreggere il peso della volta celeste, richiama i concetti di globalità, forza, solidità e responsabilità riflettendo perfettamente l'evoluzione verso una prospettiva sempre più internazionale della Società.

 

Atlantia nasce per riflettere l'evoluzione di un gruppo che non si occupa solo di una rete autostradale a pedaggio prevalentemente sul territorio italiano ma di infrastrutture in senso più ampio e internazionale.

 

Assetto di Gruppo